Scienza, Cultura e Salute


La qualità dei latti si misura: in arrivo le analisi dei primi quattro

Valentina Vidor, allevatrice della provincia romana, impegnata nella degustazione comparata dei lattiIl buon latte esiste e fa bene. Noi lo sappiamo, lo abbiamo sempre sostenuto con tutti gli argomenti del caso, con tutte le nostre energie, con le ragioni della buona scienza. Assieme a noi lo sanno le migliaia di lettori che ci seguono, che leggono, che approfondiscono, sapendo scegliere le proprie fonti di informazione. Da ieri qualcosa è cambiato però, visto che alcune decine di consumatori in più - quelli presenti al nostro incontro di sabato 1° ottobre (*) "Il buon latte esiste e fa bene", per l'appunto - hanno piena cognizione della cosa e saranno poi a loro volta divulgatori della verità: per avere un buon latte l'erba e il fieno debbono essere alla base dell'alimentazione animale, non i mangimi.

Leggi tutto...
 
È israeliano il pastorizzatore portatile destinato ai beduini

Funziona a energia rinnovabile il nuovo pastorizzatore portatile SaharUn laureando designer israeliano, tale Feidman Reshef, ha presentato all'accademia presso cui è iscritto, la Bezalel Academy of Art and Design di Gerusalemme, un proprio progetto innovativo riguardante un dispositivo in grado di pastorizzare il latte utilizzando la sola energia rinnovabile. L'apparecchiatura, che è stata pensata per i pastori nomadi, vuole offrire alle comunità beduine l'opportunità di ridurre drasticamente i rischi legati alle lavorazioni a latte crudo, che per quanto riguarda i formaggi freschi (stagionature inferiori ai sessanta giorni) possono implicare rischi sanitari per i consumatori.

Leggi tutto...
 
Scrapie: l'Izs di Torino chiede all'Ue il cambio delle regole

Foto Pixabay.com - Creative Commons 0© LicenseLa notizia era nell'aria dal maggio dello scorso anno, quando in un convegno pubblico tenutosi nel cuneese, responsabili della sanità veterinaria ed esponenti del mondo scientifico presentarono ad un nutrito numero di allevatori i progressi fatti nel campo della scrapie caprina (malattia analoga al morbo della mucca pazza, leggi qui).

Leggi tutto...
 
In uno scavo di 3mila anni fa le origini del norvegese Geitost

Archeologo al lavoto - foto Pixabay.com - Common Creative 0 License©Il fascino dell'archeologia risiede in un'infinità di aspetti che questa scienza possiede, e uno tra essi è quel suo aggiungere - scavo dopo scavo - qualcosa alle conoscenze pregresse. O addirittura quel correggerne alcune, riscrivendole. Come un nuovo tassello che, accostandosi ad altri, va a comporre o a ridefinire un puzzle senza fine. Sappiamo sempre un poco più di prima e un poco (o molto) di tutto, ma non sapremo mai tutto, del nostro passato, della nostra storia, della vita dell'uomo nel corso del tempo.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 78