Tecnici russi sempre più esperti, grazie al corso del CoRFiLaC

I corsisti russi della Umalat seguono una lezione del corso CoRFiLaC - foto CoRFiLaC©Terminerà mercoledì prossimo 18 ottobre il corso tecnico di dieci giorni che il CoRFiLaC (Consorzio Ricerca Filiera Lattiero-Casearia) di Ragusa ha organizzato per un gruppo di operatori russi - tecnici, impiantisti, casari e operatori marketing - appartenenti alla cooperativa Umalat.

 

Il corso ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza sulle tecniche casearie, sull’impiantistica e sulle tecniche di laboratorio e offrirà ai partecipenati il know-how per il miglioramento di tutto ciò che riguarda il processo di filiera nel settore lattiero-caseario.

 

Uno dei laboratori del CoRFiLaC - foto CoRFiLaC©Nell’attività di formazione sono coinvolti sia tecnici del CoRFiLaC che esperti esterni, che operano sia in lezioni frontali che in visite agli allevamenti e agli stabilimenti industriali lattiero-caseari della provincia iblea, ma anche e soprattutto presso i laboratori di ricerca della sede di Ragusa, con lezioni teoriche sul latte e i suoi derivati, processi di caseificazione, impianti industriali e di depurazione, analisi sensoriali e marketing lattiero-caseario.

 

Il corso prevede l’analisi dei formaggi da un punto di vista chimico, microbiologico e sensoriale, presso i laboratori CoRFiLaC, e un corso di cucina finalizzato a conoscere l’utilizzo del latte e dei suoi derivati (in primis i formaggi siciliani, ndr), in collaborazione con lo chef Giovanni Galesi, la Scuola Nosco e l’Antico Convento dei Cappuccini di Ragusa Ibla.

 

Venerdì scorso, 12 ottobre, il corso ha vissuto - con la sua conferenza stampa - il momento ufficiale più alto, con il saluto del sindaco di Ragusa, Giuseppe Cassì, alla presenza del presidente del CoRFiLaC, Salvatore Barbagallo, e del presidente della cooperativa Umalat, Alexey Martynenko. Umalat è una grossa realtà, che impiega circa trecento dipendenti e produce mozzarelle, mascarpone, scamorze, ricotte e altri prodotti lattiero-caseari freschi distribuiti su tutto il territorio russo.

 

15 ottobre 2018

 
Commenti (1)Add Comment
...
scritto da Redazione Qualeformaggio.it, novembre 15, 2018
#### COMMENTI SOSPESI ###

Per motivi tecnici inerenti la preparazione del nostro nuovo portale web, i commenti sono sospesi.

La Redazione di Qualeformaggio.it

Scrivi un commento
diminuisci le dimensioni del form | aumenta le dimensioni del form

security code
Trascrivi i caratteri che vedi qui sopra


busy