Scienza, Cultura e Salute


Nasce dal latte all’Università di Roma l’eco-plastica biodegradabile

foto Pixabay©Prende il nome del prodotto che si prefigge di creare, vale a dire “SPlastica” (Plastica Sostenibile), il progetto dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata destinato alla realizzazione di materiali alternativi alla plastica, per l’appunto, 100% biodegradabili e compostabili. I prodotti che nasceranno da SPlastica saranno «realizzati partendo da scarti alimentari non più edibili, e in particolare dal latte», spiegano le ricercatrici Valentina Armuzza, Emanuela Gatto e Claudia Mazzuca, «che, rispetto ad altro cibo, ha il vantaggio di non essere stagionale, e quindi più facilmente reperibile».

 

Leggi tutto...
 
Svizzera: il formaggio è più buono se stagiona al ritmo della musica hip hop

Immagine tratta dal video "Hip hop best bet for a cheese that will please", raggiungibile attraverso il link in calce all'articoloSi sono conclusi, dopo quattro mesi di sperimentazione, i test condotti dai ricercatori dell’Hkb, l’Haute école des arts (Universita delle Arti) di Berna per verificare se e quanto la musica possa influenzare il gusto dei formaggi durante la loro maturazione. A studiare questo aspetto della trasformazione casearia è la sonochimica, una branca della scienza che studia le influenze delle onde sonore, e l'effetto delle risonanze sui corpi solidi.

 

Leggi tutto...
 
La Repubblica si fa portavoce dei mangimisti. Che ci raccontano di biodiversità ma parlano del mais

   Si fa un certo parlare - da queste pagine e negli ambienti più “consapevoli” - del vero benessere animale, riferendoci anche e soprattutto alla libertà dei ruminanti di muoversi in un prato, calpestare la terra e brucare l’erba. O per meglio dire, “le erbe”, già che ogni erbivoro, se lasciato libero di pascolare, le sue essenze vegetali le va a scegliere, brucando qua e là le une, necessarie al personale fabbisogno alimentare, e le altre, utili alla propria salute.

 

Leggi tutto...
 
Orobie: varato il patto che tutela la biodiversità di montagna

foto Parco Orobie©Recupero e riqualificazione dei pascoli, dei maggenghi e dei prati da sfalcio, ma anche riqualificazione fluviale e installazione di sistemi per contenere il fenomeno dei danni alle autovetture causati dalla fauna selvatica: c’è tutto questo e molto altro nel progetto “C.Oro - Capitale Orobie: agroecosistemi biodiversi e interconessi”, voluto e promosso dal capofila Parco delle Orobie Bergamasche in partenariato con alcuni dei locali Parchi naturali (delle Orobie Valtellinesi, della Grigna Settentrionale, della Riserva Naturale Valli di Sant’Antonio, di Barzio e del Monte Varro), delle amministrazioni Comunali (di Dossena, Taleggio e Vedeseta) e con l’Istituto Oikos onlus (per la tutela della biodiversità e i modelli di vita sostenibili).

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 107