Italia

Regione Lazio: la qualità del latte si rilancia a colpi di media

Come per il Latte Nobile, anche il nuovo progetto del latte romano sfrutta le immagini delle vacche al pascoloNasce la filiera del latte del Lazio. Lo raccontano in questi giorni tanti giornali e agenzie di stampa, con grande enfasi. Perché nasce puntando innanzitutto alla comunicazione: dotandosi di un bel sito internet, e di una ancor più bella campagna di comunicazione, diretta - ovviamente - ai consumatori. Il tutto all'interno di un progetto che oltre al suo altisonante nome - “Filiera del latte del Lazio” - porta poco di nuovo nelle stalle, sul piano delle buone pratiche zootecniche e della qualità reale del prodotto.

Leggi tutto...
 
5 libertà su 7 per le vacche della Centrale del Latte di Torino

Le due libertà che mancano alle vacche da zootecnia intensiva: quella di potersi muovere all'aperto, e quella di poter brucare erba fresca, scegliendola - foto Pixabay©La Centrale del Latte di Torino ha ottenuto la certificazione di prodotto DT 86, utile per comunicare che sia il latte fresco che quello di "Alta Qualità" sono ottenuti in allevamenti piemontesi che, per quanto con vacche in stalla, risultano in possesso dell'attestazione sul "benessere animale". "La certificazione", spiegano i responsabili della compagine torinese, "assicura che l’azienda segue uno strutturato programma di valutazione del benessere animale, fondato su basi scientifiche e oggettive, il quale attribuisce l’idoneità del benessere animale al 100% degli allevamenti che conferiscono la materia prima per la produzione di latte fresco Tapporosso".

Leggi tutto...
 
Polemica nel trevigiano sulla denominazione ''La Casata''

La Casatella Trevigiana, Dopdal 2008Conflitti di campanile sono divampati nell'ultima settimana, in provincia di Treviso, attorno ad un formaggio che ancora deve nascere. Un formaggio vaccino fresco e morbido, prodotto secondo tradizione locale, che dovrebbe acquisire una denominazione invero troppo simile - La Casata - a quella di una Dop della stessa provincia: la Casatella Trevigiana.

Leggi tutto...
 
Mozzarelle alla soda caustica: il Riesame scagiona tutti

foto Pixabay©La vicenda delle mozzarelle di bufala campana Dop "corrette" con soda caustica, prodotte con latte misto (bufalino e vaccino) un po' fresco e un po' marcio, per di più da animali affetti da brucellosi, volge verso il "lieto fine". Come per tutte le più belle favole, i suoi protagonisti vivranno felici e contenti, e questo è in fin dei conti un bene, dal momento in cui pensarli costretti agli arresti domiciliari aveva indotto molti di noi a serie preoccupazioni (sai che noia sempre in casa, poveretti!).

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 121