8 e 9 giugno a Grinzane celebrazioni per il primo Trentennio Onaf

foto Pixabay©Ci sarà la qualità del formaggio al centro delle due giornate – sabato 8 e domenica 9 giugno – con cui l’Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio) celebrerà il suo trentesimo compleanno, presso il Castello di Grinzane Cavour, nel cuneese, dove l’associazione ha sede. Non è un caso quindi se la prima giornata si aprirà con il convegno “Qualità del formaggio nel terzo millennio” (ore 15:30), moderato  dal giornalista Massimo Mathis (La Stampa di Torino) e introdotto con un video di Federico Nellardi sulla storia dell’associazione.

 

Gli interventi previsti saranno quattro, di altrettanti autorevoli personaggi che diranno ognuno la loro sul concetto di “qualità”: quattro prospettive diverse attraverso cui verrà modulata un’articolata trattazione di quella che probabilmente è la parola più abusata nel settore agro-alimentare (ognuno produce a modo suo prodotti diversissimi eppure tutti parlano di qualità).

 

I quattro esperti chiamati ad intervenire saranno Enrico Surra, che intrverrà dalla prospettiva del maestro assaggiatore, Nicola Bertinelli, da quella di presidente del Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano, Davide Palluda del ristorante dell’Enoteca del Roero, che racconterà il punto di vista del cuoco, e una responsabile dell’azienda agricola Le Langhette di Saliceto, che dirà la sua come produttrice di una piccola azienda agricola. Le conclusioni saranno affidate al sottosegretario all’Agricoltura Franco Manzato.

 

Al termine del convegno, spazio all’ironia, con la presentazione del libro “Alla faccia del colesterolo” – dedicato alle vignette di Gianni Audisio – che verrà presentato da Fiorenzo Cravetto, direttore della Gazzetta di Saluzzo e firma del periodico ufficiale dell’Onaf “Informa”. L’investitura dei nuovi assaggiatori di formaggi della provincia di Asti, nel tardo pomeriggio, precederà la cena di gala “Principi, conti e re. La nobiltà del formaggio in tavola”, affidata all’Accademia alberghiera di Alba supervisionata e diretta dallo chef Fabio Campoli, che dell’Onaf uno dei principali ambasciatori, oltre che socio.

 

Il programma di domenica 9 prevede alle 10 l’assemblea generale dell’Onaf, seguita dall’investitura dei nuovi assaggiatori di La Spezia e Torino, che si aggiungeranno alla schiera di 15mila assaggiatori formati in questo trentennio), dei maestri assaggiatori onorari e infine la consegna degli attestati per la fedeltà all’Onaf. Nessuno spazio è invece previsto, e di questo un po’ ce ne duole, per sottolineare alcune differenze tecniche ma basilari (e raccontabili anche in maniera semplice, volendo) che – soprattutto trattando di qualità – avrebbero meritato di essere messe sotto i riflettori: fermenti autoctoni o industriali? latte crudo sì o no? erba oppure mangimi? Speriamo che l’associazione decida di tenerle in maggiore considerazione, chissà, nella divulgazione e nella formazione, nei prossimi trent’anni.

 

20 maggio 2019

 

Per maggiori informazioni:

Segreteria Nazionale Onaf

Via Castello, 5

12060 Grinzane Cavour (CN)

tel e fax: 0173 231108

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 


 

I nostri articoli ti interessano? Vuoi riceverli nella tua mailbox, gratuitamente? Allora clicca qui!

 

Commenti (1)Add Comment
...
scritto da Redazione Qualeformaggio, maggio 20, 2019
#### COMMENTI SOSPESI ###

Per motivi tecnici inerenti la preparazione del nostro nuovo portale web, i commenti sono sospesi.

La Redazione di Qualeformaggio.it

Scrivi un commento
diminuisci le dimensioni del form | aumenta le dimensioni del form

security code
Trascrivi i caratteri che vedi qui sopra


busy