Estero

Babybel da latte di pascolo. A partire dal primo trimestre 2018

   Il Group Bel, una delle firme più antiche dell’industria casearia francese, nato nel 1911 e presente in molti Paesi attraverso il proprio marchio “La vache qui rit”, sempre tradotto nella lingua locale (in Italia è “La mucca che ride”), ha annunciato mercoledì 6 dicembre il raggiungimento di un accordo sul prezzo del latte gli allevatori francesi. L’intesa, che manterrebbe stabile la remunerazione per tutto il 2018 garantirebbe 350 euro ogni mille litri ritirati e impegnerebbe i fornitori a determinate pratiche produttive, prevedendo premi periodici in base alla qualità del prodotto e alle metodiche di allevamento.

Leggi tutto...
 
I social s'interrogano sul cheeseburger di Google. Non sulla qualità del formaggio

   “Formaggio sì, ma quale?”: è questa la domanda che sottintende il nome stesso della nostra testata. Mai avremmo pensato di chiederci un giorno, se non costretti a farlo, oggi, per evidenti motivi di cronaca dove sia corretto posizionare il formaggio, meno che mai se in un panino. La domanda se la sono posta invece decine di migliaia di persone che, nei giorni scorsi, hanno contestato in un’escalation impressionante un “errore” del gigante informatico Google.

Leggi tutto...
 
Contrabbando: la Russia dice no e punta a produrre in proprio

Un'immagine della Duma. Molti parlamentari eluderebbero l'embargo, procurandosi formaggi europei di contrabbando - foto Eurobank.er - Creative Commons LicenseI formaggi europei e il mercato russo sono ancora una volta al centro dell’attenzione sulla scena internazionale, dopo le rivelazioni del quotidiano agricolo svizzero Schweizer Bauer (riprese dall’agenzia Sputnik News), che denuncia un importante fenomeno di contrabbando caseario. Fenomeno che, ad una settimana di distanza dallo scandalo che ha investito i parlamentari russi (leggi qui), accusati di procacciarsi impunemente una parte dei formaggi illegali, aggrava il quadro di una situazione grottesca, oltre ogni legittima previsione.

Leggi tutto...
 
WCA: 38 premi per il Parmigiano. Tra gli outsider brilla Pacitti

Un Bronzo al World Cheese Award per il Conciato di Picinisco dell'Azienda Agricola Pacitti LoretoLa Nazionale del Parmigiano Reggiano torna a vincere come nessun altro in una delle maggiori competizioni casearie mondiali, il "World Cheese Awards", nel contesto del "Bbc Good Food Show" tenutosi a Londra da giovedì 16 a ieri, 19 novembre, conquistando la gran parte delle medaglie (38: 3 Super-Gold, 11 Gold, 16 Silver e 8 Bronze) assegnate ai caseifici del nostro Paese.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 45