Estero

La figlia dell'allevatore scrive al papà e commuove la Francia

La foto con dedica con cui la sedicenne Manon Kernoa ha omaggiato il padre allevatore su facebookA più d'un anno e mezzo dalla fine del regime delle quote latte, un'idea ce la siamo fatta sul particolare momento che il settore attraversa, al netto di bugie e approssimazioni grandi e piccole lette e ascoltate un po' ovunque. Le aziende purtroppo chiudono i battenti, la politica sappiamo cosa fa (e cosa non fa); gli analisti economici esprimono il loro pensiero a destra e a manca.

Leggi tutto...
 
Negli Usa si va in galera per la listeria: produttore di formaggio condannato a 15 mesi

Christian Rivas è un produttore di formaggi, titolare della Oasis Brands Inc., azienda californiana specializzata nella realizzazione di formaggi morbidi e cremosi di "stile ispanico", particolarmente apprezzati dalla vasta comunità sudamericana degli Stati Uniti. Come può accadere a chiunque produca formaggio, al signor Rivas è capitato di incappare in un "incidente di percorso": un caso di listeria monocytogenes (e forse più di uno), nell'estate del 2014. Un caso come tanti, ma con degli sviluppi alquanto insoliti.

Leggi tutto...
 
Puntano ancora il mondo del latte le menzogne della statunitense Peta

La nostra vignetta della settimana: una parodia delle campagne mediatiche di PetaIl marchio di fabbrica degli animalisti "che contano" (contano soldi, pubblici e privati) sembra spostarsi sempre più verso gli eccessi. Come se non bastasse quello di un'informazione sempre sul filo della generalizzazione e della menzogna, ecco che arriva anche l'esagerazione del grottesco. La puttanata senza se e senza ma. Cibo forte per i poveri di spirito e i fan più esagitati sparsi ormai in tutto il mondo (ripetono come litanie delle vere e proprie falsità o - quando va bene - delle mezze verità) ecco che dai vertici la base si vede servita su un piatto d'argento l'ultima cretinata da poter smerciare nei salotti cittadini e sui social network che li vedono sempre più impegnati nel rendersi ridicoli agli occhi del mondo.

Leggi tutto...
 
Gli svizzeri sul latte: "due franchi al litro a patto che sia migliore"

Panorama svizzero di montagna - foto dal sito Pixabay.com - Licenza Common Creative© 0I consumatori svizzeri chiedono qualità; qualità ad ogni costo. Maggiore qualità sia nel latte che portano a tavola sia per la vita delle vacche che quel latte producono. E non è solo un modo di dire, dal momento che una larga parte dei consumatori interpellati in una recente indagine di mercato, si sono detti disposti a spendere anche 50 centesimi in più al litro, a patto che quel mezzo franco arrivi integro nelle tasche degli allevatori.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 40