Estero

Gli allevatori francesi manifestano tra i banchi della Gdo

Non è la prima volta che gli allevatori dell'Fdsea effettuano incursioni nei supermercati a caccia di irregolarità dei prodotti agroalimentari - foto Fdsea©La crisi morde ancora gli allevatori di tutta Europa e in Francia la Fdsea (Fédération Départementale des Syndicats d'Exploitants Agricoles) si rende ancora una volta protagonista di una protesta eclatante ed efficace, sui diritti dei consumatori e degli allevatori o per meglio dire sugli abusi perpetrati dalle industrie in tema di etichettature alimentari.

Leggi tutto...
 
Tre latti e due colori: si presenta così il nuovo formaggio per raclette

Il nuovo Domaine de Chateauneuf - foto dal sito web di Canton du Valais www.vs.chProprio non ci voleva: dopo il mancato sostegno agli allevatori di animali con le corna, il settore lattiero-caseario svizzero coglie - nell’arco di dieci giorni - la seconda occasione per fare una brutta figura, manifestando chiari i sintomi di una decadenza diffusa non solo nella sua componente politica ma anche e soprattutto nei suoi più intimi costumi. Una decadenza che mina il mondo rurale del Paese e in senso più ampio la civiltà di un popolo.

Leggi tutto...
 
Il mercato ristagna: Arla Foods tenta la carta del latte frizzante

L'unità di produzione della Arla Foods di Akafa, nel nord della Danimarca - foto Arla Foods©I supermercati dei nostri giorni pullulano di prodotti che appena dieci anni fa non avremmo neanche potuto immaginare, soprattutto nel campo delle bibite. Dai nuovi drink (soft drinks, snack drinks) alle bevande a base di acqua (plant waters, energy waters), la proposta è incredibilmente ampia e molto dinamica: i colossi del beverage fanno a gara infatti nel proporre al mercato merce sempre nuova, e per un prodotto che diventa un punto di riferimento per un proprio target, diversi altri finiscono come meteore nel dimenticatoio.

Leggi tutto...
 
Stop della Cina ai ‘‘muffati’’: i francesi li produrranno in loco

  La Repubblica Popolare Cinese ha alzato l’asticella sui formaggi caratterizzati dalla presenza di muffe, siano esse in pasta (Gorgonzola, Roquefort) o in crosta (Taleggio, Camembert), dopo aver deciso di rivedere i regolamenti sanitari in àmbito alimentare. Uno stop dietro il quale «non c'è un problema politico», ma di regolamenti, ha spiegato il vicedirettore del Ministero del Commercio cinese in Europa, Wu Jing-chun, a margine del lancio del 7º congresso di Slow Food International di Chengdu, nella provincia del Sichuan.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 44