Estero

Crisi del latte e cartello delle industrie in un libro fresco di stampa

   Il settore lattiero-caseario europeo sta attraversando un passaggio chiave della propria storia. "Dopo cinquant'anni di supervisione operata dalla gestione centrale europea, e a seguito della fine del regime delle quote latte, il potere politico sembrerebbe essersi fatto da parte, favorendo un quadro economico di mercato e un sua autoregolamentazione, a discapito degli agricoltori e dei consumatori". Ad affermarlo è Don Quichotte, editore del volume "Les cartels du lait", di Elsa Casalegno e Karl Laske, nelle librerie francesi (e sul web) da giovedì scorso 4 febbraio.

Leggi tutto...
 
Crisi del latte dietro la virata intensivista della zootecnia inglese

Immagini eloquenti sul sito web che promuove il libro sui ''Cafo'' e si prodiga per contrastarne lo sviluppoLa crisi del latte di cui sentiamo parlare da anni, e che si è acuita con la fine del regime delle quote latte, porta con sé ripercussioni gravi e a volte gravissime, a livello di singole imprese, che si vedono costrette a chiudere, sia in Italia che all'estero. Ma un fenomeno a cui pochi hanno dato ancora risalto è quello della riconversione che i sistemi di allevamento del centro Europa - in particolare in Inghilterra - stanno subendo, passando da un'alimentazione semibrada (a differenza dell'Italia, là i pascoli non mancano) ad una zootecnia fortemente intensiva.

Leggi tutto...
 
Fda e formaggi a latte crudo: la politica Usa si schiera coi produttori

Grande rilevanza mediatica sta avendo negli Stati Uniti quella che senza mezzi termini è stata chiamata la ''Battaglia dei batteri''Tanto tuonò che piovve, e così è stato che la Food and Drug Administration, dopo una serie di opinabili interventi e di proclami più o meno ufficiali, il suo giro di vite al settore del latte crudo e dei suoi derivati lo ha dato. E lo ha dato con le restrizioni pubblicate nello scorso novembre, che hanno riguardato - tra l'altro - l'abbattimento dei livelli massimi di colibatteri ammessi nei formaggi, portato di sana pianta da 10.000 ad appena 10 Cfu (colony forming units) per grammo.

Leggi tutto...
 
Benessere animale: l'Italia restituirà all'Ue 48 milioni di euro

La statua di Licurgo all'ingresso del Tribunale dell'Unione Europea - foto Mattpopovich© - Creative Common LicenseL'Italia dovrà restituire un totale di 72 milioni di euro di fondi agricoli, a causa delle carenze nei controlli relativi agli anni dal 2004 al 2009. Lo ha stabilito il Tribunale dell'Unione Europea respingendo il ricorso dell'Italia contro una decisione presa dalla Ce nel 2013. In quella decisione gli organismi di Bruxelles avevano applicato le rettifiche finanziarie in misura forfettaria e non sanzionatoria, al fine di eliminare le spese che l'Italia aveva posto irregolarmente a carico del Feaga (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia) e del Feasr (Fondo Europeo Agricolo Sviluppo Rurale).

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 41