Svizzera: in flessione i formaggi freschi. Boom delle importazioni

foto Pixabay©La Svizzera del formaggio si guarda allo specchio e si trova con qualche ruga in più rispetto al recente passato. Ad essere presi in considerazione dagli analisti finanziari sono stati i dati del mercato interno, che pur avendo fatto registrare nel 2017 un consumo pro-capite di 21kg a testa - di 3kg maggiore rispetto alla media europea - ha segna una leggera flessione rispetto all’anno precedente, con 182mila tonnellate consumate, vale a dire -500 tonnellate rispetto al 2016 (-o,27%) e +600 tonnellate rispetto al 2015.

A preoccupare più di ogni altra evidenza è la quota di prodotto importato, che ha raggiunto il 33% del totale (25% nel 2008). Nel breve arco di un decennio i formaggi di provenienza estera sono quindi passati da un quarto ad un terzo dei consumi complessivi.

A comunicarlo, mercoledì scorso, in una nota stampa congiunta, sono stati i responsabili di Psl (Produttori Svizzeri di Latte), Agristat e Switzerland Cheese Marketing, sottolineando che l’incremento delle importazioni è stato influenzato dall’attuale forza del franco svizzero ma anche dalla proposta di formaggi a buon mercato, in grado di competere sul prezzo con alcune tipologie di prodotto non particolarmente caratterizzate come elvetiche.

A resistere bene all’attacco sferrato dai mercati stranieri sono i classici della tradizione elvetica: Emmentaler, Gruyère, Raclette du Valais, Vacherin Fribourgeois (son qui tutti Dop), Appenzeller e Tilsiter, di cui complessivamente vengono consumati 300 grammi pro-capite nel corso dell’anno.

Tra le diverse tipologie, una conferma importante arriva dai semiduri, duri ed extraduri, che tengono bene sul piano delle vendite, mentre a flettere sono i freschi, in forte controtendenza (-15% nel 2017 sul 2016) rispetto all’andamento di mercato degli anni precedenti.

 

26 marzo 2018
 

Commenti (1)Add Comment
#### COMMENTI SOSPESI ###
scritto da Redazione di Qualeformaggio.it, marzo 28, 2018
Per motivi tecnici inerenti la preparazione del nostro nuovo portale web, i commenti sono sospesi.

La Redazione di Qualeformaggio.it

Scrivi un commento
diminuisci le dimensioni del form | aumenta le dimensioni del form

security code
Trascrivi i caratteri che vedi qui sopra


busy