WCA: 38 premi per il Parmigiano. Tra gli outsider brilla Pacitti

Un Bronzo al World Cheese Award per il Conciato di Picinisco dell'Azienda Agricola Pacitti LoretoLa Nazionale del Parmigiano Reggiano torna a vincere come nessun altro in una delle maggiori competizioni casearie mondiali, il "World Cheese Awards", nel contesto del "Bbc Good Food Show" tenutosi a Londra da giovedì 16 a ieri, 19 novembre, conquistando la gran parte delle medaglie (38: 3 Super-Gold, 11 Gold, 16 Silver e 8 Bronze) assegnate ai caseifici del nostro Paese.

Prevedibile ma simpatica, vista la recente eliminazione della Nazionale di Calcio dai Mondiali di Russia, la battuta con cui il vicepresidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano ha commentato l’esito della missione emiliana: «Abbiamo in Italia una Nazionale che vince ed è quella del Parmigiano Reggiano. Partecipare e vincere, come fa il Parmigiano Reggiano, significa dare valore al sistema tutto, in un mercato come quello dei formaggi che è in crescita».

Loreto Pacitti con le sue pecore-. È qui che nasce il latte dei formaggi premiati a LondraMeritevoli di citazione i tre Super-Gold della Dop emiliana, assegnati ai caseifici 4 Madonne (Modena), La Traversetolese (Parma) e San Pietro di Valestra (Reggio Emilia). Tra gli altri Super-Gold (undici in totale) brillano l’Asiago Stagionato del caseificio San Rocco di Asiago, il Blu di Bufala del Caseificio Quattro Portoni, il Montasio 18 mesi del Caseificio Pezzetta e il Caprozzo al Prugnolo di Terre di Romagna.

Tredici invece i Gold conquistati da produttori italiani; tra di essi si fanno notare il Caprizola e il Gorgonzola Dolce di Carozzi Formaggi, il Gorgonzola Dolce di Arrigoni, il Pinetta e il Croccolo di De’ Magi, il Pecorino Gran Riserva di Cugusi Silvana. Tra le new entry bel successo dell’Azienda Agricola Pacitti Loreto di Picinisco con due Bronzo di tutto rispetto: uno per il Conciato di San Vittore e uno per la Marzolina del Frusinate, unici a ricevere un riconoscimento nell’ambito di queste due piccole produzioni pastorali, distribuite nel Regno Unito da Italian Food Hunter di Fausto Caserio.

 

20 novembre 2017

Il sito della manifestazione "Bbc Good Food Show" è raggiungibile cliccando qui

Quello della competizione "World Cheese Awards" è invece qui

La lista completa dei vincitori è invece scaricabile (pdf) da qui

 

Commenti (2)Add Comment
...
scritto da Braguglia Leandro, novembre 21, 2017
Ho dato un’occhiata ai vincitori, trovando qualche bronzetto ai latte quasi-crudo maremmani di chi fa quasi solo pastorizzato. Non si fa una bella figura a lavorare il 98% pastorizzando e a mandare ai concorsi il 2% rimanente. No davvero, non si fa bella figura...
...
scritto da Nefertiti Primo, novembre 20, 2017
Ogni anno questa nazionale fa incetta di premi, la commissione è rigorosa e preparata, certo. Ma vedere che tra i premiati ci sono delle industrie anche grandi, che di sicuro pastorizzano (e i loro “latti crudi” li termizzano), è davvero avvilente. Poi industrie che clonano i formaggi di altre regioni senza che nessuno mai se ne sia lamentato. Coldiretti, se ci sei batti un colpo: che senso hanno i Molterno sardi se il Moliterno (Canestrato di) è un formaggio della Basilicata? Domanda: sicuri che ci sia da vantarsi se si vince un premio di quelli?


Scrivi un commento
diminuisci le dimensioni del form | aumenta le dimensioni del form

security code
Trascrivi i caratteri che vedi qui sopra


busy