Economia

Parmalat: indagata Lactalis Italia per danno patrimoniale

 Perquisizioni e sequestri mirati della Guardia di Finanza, lunedì mattina scorso, ai "piani alti" di Lactalis Italia e Parmalat, nell'àmbito delle indagini sull'acquisizione della Lactalis Usa da parte dell'azienda di Collecchio, che come si sa è da oltre un anno nella mani della multinazionale francese della famiglia Besnier (attualmente detentrice dell'83,33% delle azioni). 

Leggi tutto...
 
Ismea: in calo nel 2012 la redditività degli allevamenti da latte

alt

Dopo una prima fase di flessione sul fronte dei prezzi alla fonte, il mercato lattiero-caseario mondiale sta mostrando nella seconda parte dell'attuale campagna produttiva chiari segnali di ripresa, seppure con prezzi assestati su livelli mediamente inferiori al biennio 2010-2011. Il depauperamento delle scorte globali e la pressione nella domanda delle commodity da parte dei Paesi emergenti, lasciano comunque presagire un prossimo riacuirsi delle tensioni sui mercati.

Leggi tutto...
 
Ciolos sollecita Catania sui Fondi Rurali: a rischio 426miloni di €

Dacian Ciolos, commissario europeo all'Agricoltura

Il commissario all'agricoltura dell'Unione Europea - Dacian Ciolos - ha inviato giovedì scorso una lettera al ministro delle politiche agricole - Mario Catania - sul "rischio che siano disimpegnati automaticamente alla fine dell'anno, e quindi persi, una parte consistente dei fondi assegnati all'Italia  (426 milioni di euro) per realizzare otto programmi di sviluppo rurale". «I fondi», ha ricordato Ciolos nella missiva, «devono essere spesi entro il 2012». Riguardano le regioni Basilicata, Campania, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Leggi tutto...
 
È la fine di un'era: chiude la Centrale del Latte di Genova

Il Latte Oro della Centrale del Latte di Genova va in archivio. Gli allevatori genovesi in ginocchio.

Quant'era ampiamente prevedibile al momento dell'ingresso di Lactalis in Parmalat è oggi realtà: una triste, tragica realtà. Chiudono le centrali del Latte di Genova e di Villa Guardia, nel comasco (ex Carnini) e va in ginocchio il relativo indotto: il latte delle loro stalle non serve più. Il latte per le "grandi firme " è infatti una commodity, come il ferro lo è per l'industria siderurgica o il cotone per quella dei tessuti. Il latte l'industria lo compra sul mercato globale: dov'è più conveniente, dove costa meno.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 29