Economia

Ciolos sollecita Catania sui Fondi Rurali: a rischio 426miloni di €

Dacian Ciolos, commissario europeo all'Agricoltura

Il commissario all'agricoltura dell'Unione Europea - Dacian Ciolos - ha inviato giovedì scorso una lettera al ministro delle politiche agricole - Mario Catania - sul "rischio che siano disimpegnati automaticamente alla fine dell'anno, e quindi persi, una parte consistente dei fondi assegnati all'Italia  (426 milioni di euro) per realizzare otto programmi di sviluppo rurale". «I fondi», ha ricordato Ciolos nella missiva, «devono essere spesi entro il 2012». Riguardano le regioni Basilicata, Campania, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Leggi tutto...
 
È la fine di un'era: chiude la Centrale del Latte di Genova

Il Latte Oro della Centrale del Latte di Genova va in archivio. Gli allevatori genovesi in ginocchio.

Quant'era ampiamente prevedibile al momento dell'ingresso di Lactalis in Parmalat è oggi realtà: una triste, tragica realtà. Chiudono le centrali del Latte di Genova e di Villa Guardia, nel comasco (ex Carnini) e va in ginocchio il relativo indotto: il latte delle loro stalle non serve più. Il latte per le "grandi firme " è infatti una commodity, come il ferro lo è per l'industria siderurgica o il cotone per quella dei tessuti. Il latte l'industria lo compra sul mercato globale: dov'è più conveniente, dove costa meno.

Leggi tutto...
 
"Allevare bio sinché si può": delude il nuovo regolamento dell'Ue

Troppe le deroghe concesse dal nuovo regolamento Ue per la zootecnia biologica. Sono le realtà produttive più serie a rappresentare la vera garanzia per i consumatori - foto Ahrntal Natur®

Offrire ulteriori sostegni all'agricoltura e alla zootecnia biologiche sono due delle ragioni che hanno portato la Comunità Europea alle nuove disposizioni in materia, sancite con il regolamento n.505/2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Ue il 15 giugno scorso. L'attenzione per la produzione di derrate locali sia per il settore aviario e suinicolo che per quello delle lattifere, meglio se nella stessa azienda che le utilizzerà (altrimenti da azienda analoga e della zona)* ha portato alla definizione di una percentuale minima sia nel caso dei mangimi che in quello dei foraggi.

Leggi tutto...
 
Granarolo si posiziona negli stagionati grazie all'accordo con Podda

Uno dei formaggi a pasta semidura oggetto dell'accordo

Granarolo SpA, primo operatore agro-industriale italiano dopo la cessione della Parmalat ai francesi di Lactalis, ha annunciato mercoledì scorso il raggiungimento di un accordo di partnership con l'industria lattiero-casearia Ferruccio Podda Spa di Sestu, in provincia di Cagliari, per la produzione e commercializzazione di formaggi a pasta dura.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 29