Economia

Dop e Igp perdono terreno. I consorzi chiedono soluzioni alla Gdo

I marchi di garanzia - Dop, Igp ed Stg - non sono mai entrati nel cuore del consumatore medio. Lo si sa da anni, e anno dopo anno c'è qualcuno che lo dice, anzi lo ripete. Ancora una volta il presidente dell'Aicig (Associazione Italiana Consorzi Indicazione Geografica), Giuseppe Liberatore, lo ha sottolineato, a margine di una riunione svoltasi al Mipaaf (leggi qui), all'inizio di questo mese, e di nuovo più di recente, incontrando i media.

Leggi tutto...
 
Controcorrente gli svizzeri: in aumento il consumo di formaggi

Una foto scattata con il drone sull'area dell'Expo in cui si trova il Padiglione della Confederazione Elvetica - foto Expo 2015®"La Svizzera lascia a casa il formaggio". La notizia, riferita alla presenza della Confederazione Elvetica all'Expo 2015, lascerà perplessi i più, dal momento in cui il latte e i suoi derivati sono tra i simboli della produzione agroalimentare del Paese. A darla è stato l'altroieri, sabato 21 marzo, il quotidiano web Expo 2015 Notizie, edito da News 3.0 SpA (clicca qui), casa editrice specializzata in testate online (la più nota è Lettera 43). L'ennesimo titolo ad effetto, per conquistare qualche lettore e qualche lettura in più?  È probabile, dal momento in cui la sorprendente "esclusione" riguarderebbe unicamente la particolare struttura "a torri" e il concetto che il Governo Elvetico vuole portare alla kermesse mondiale sul cibo.

Leggi tutto...
 
Stagionati al palo? Sì, ma i freschi tirano! Parola di Assolatte

Mercoledì scorso Assolatte, come puntualmente fa, ha diramato i dati (o meglio, alcuni dati, ndr) sul mercato del formaggio in Italia, ancora una volta osservando una realtà complessa dalla migliore angolatura possibile. Se in passato sono stati sottolineati i dati in crescita dell'export, a fronte di un commercio interno in caduta libera, stavolta tocca ai latticini e ai freschi tirare su il morale del settore e dare un'idea tutto sommato passabile di un settore che non brilla di grande salute.

Leggi tutto...
 
Sono di UniCredit gli strumenti ''taglia crisi'' concessi ai produttori di Grana Padano

Arriva al momento giusto l'accordo tra UniCredit e Consorzio Nazionale per la tutela del Grana Padano, con cui le due parti si prefiggono l'obiettivo principale di dare alle realtà produttive della prima filiera casearia italiana (prima come volumi d'affari, ndr) uno straordinario supporto finanziario. "L'intesa", si legge in una nota stampa, garantirà ai consorziati il "supporto finanziario necessario in questo momento di difficile congiuntura economica, attraverso le diverse soluzioni di finanziamento che la banca prevede per il settore agricolo".

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 29