Dopo la curiosità, l'interesse della stampa estera: piace e non poco il minibond che sa di Parmigiano

La notizia è già rimbalza sui quotidiani web e le testate televisive di mezzo mondo, dal popolare El Clarin alla finanziaria Cnbc, ma in Italia è stata trattata unicamente - nel momento in cui scriviamo - dal Sole 24 Ore: sui mercati finanziari sono sbarcati i minibond garantiti da forme di Parmigiano Reggiano, e il quotidiano della Confindustria non riesce a non ironizzare sulla cosa, legando l'apparente curiosità dell'"evento" all'altrettanto particolare nome del caseificio: 4 Madonne. Che - evidentemente, e lo si sottolinea - qualche particolarità per compiere un'operazione del genere deve pur averla: quella di produrre 75mila forme in un anno, vale a dire il 2% dell'intera produzione della Dop emiliana.

Chi voglia saperne di più dei meccanismi che legano l'investimento alla stagionatura del formaggio farà bene a leggere l'articolo in questione, cliccando qui. La sostanza, che a noi più intessa, è che questi "Parmesan Bond", come sono stati denominati, hanno caratteristiche analoghe ad altri strumenti di questa tipologia, che sono stato creati per favorire anche alle imprese di piccola dimensione l’accesso al mercato dei capitali.

Ben inteso: il nuovo prodotto finanziario sarà riservato ai soli investitori professionisti, ma merita di essere sottolineata, spiega il quotidiano finanziario milanese, "la particolarità" insita nello "strumento posto a garanzia, cioè forme di Parmigiano per un importo pari al 120% del valore dell'emissione"; "nel malaugurato caso di default dell’emittente", chiosa "Il Sole", "per i sottoscrittori almeno il gusto sarà assicurato".

6 febbraio 2016
 

Commenti (1)Add Comment
La Finanza si rinnova e torna alla realtà
scritto da franco cavalleri, febbraio 08, 2016
Forme di Parmigiano a garanzia di investimenti in obbligazioni finanziarie. La cosa puo' sicuramente far sorridere - ed in effetti molti hanno accolto la notizia con sufficienza, il silenzio della gran parte dei mezzi di comunicazione è significativo - eppure è segno di un processo di ritorno alla realtà da parte della grande finanza.
Per decenni siamo stati abituati ad un mondo della finanza che man mano si staccava dal mondo reale, arrivando infine a vivere una realtà tutta sua, del tutto virtuale, senza alcun riferimento alle persone, alla vita. Derivati di vario genere, subderivati, strumenti finanziari sempre piu' complessi e sempre meno chiari, che sotto moduli e moduli, parole e parole, commi e codicilli, nasconde la truffa.
Questi minibond (mini solo per chi vuole declassarli a gioco, scherzo, bambineria) vanno in senso opposto, promettono di riportare la finanza a termini reali, legati a cose concrete, tangibili, frutto del lavoro e del sacrificio di persone.
Vedremo nei prossimi mesi e anni se il processo andrà avanti.

Scrivi un commento
diminuisci le dimensioni del form | aumenta le dimensioni del form

security code
Trascrivi i caratteri che vedi qui sopra


busy