La buona cucina? Uccisa dal ''salutismo'' delle giovani donne

22 giugno 2014 - (Il Giornale) Sono un misogino conclamato, quindi posso permettermi di scrivere quello che nel mondo della ristorazione si sa, ma non si dice: le donne - in particolare le giovani donne - stanno uccidendo la cucina tradizionale.
Un crimine di cui le sospettavo da tempo, ma solo da poco ho cominciato a raccogliere le prove; da quando un bravo cuoco del Cremasco mi ha confidato, con voce mesta, che nel suo locale è stato costretto a inserire in carta qualche piatto di pesce.
«Perché costretto?» gli ho chiesto, facendo il finto tonto.
«Perché», mi ha risposto, «i giovani e le donne, e quindi in particolare le giovani donne, i tipici piatti cremaschi a base di maiale e di oca non li vogliono nemmeno vedere da lontano, e se io insistessi con una cucina tutta di territorio il mio locale morirebbe con la morte dei miei vecchi clienti»

Leggi l'articolo > Il Giornale