CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Qualcosadirosso
...e altri selezionati food-blog
Polenta taragna al Bitto storico

Piatto unico

Tempo di preparazione: 10'
Tempo di cottura: 90'

Ingredienti ricetta

per due persone:

220 gr di farina di mais ottofile
un litro di acqua pura
150-200 gr di Bitto storico stagionato un anno
25 gr di burro
1 spicchio d'aglio
4 foglie di salvia
sale marino grosso
 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

Formaggio utilizzato:
Bitto storico

Peso: 12-15 kg
Diametro: 40-50 cm
Scalzo: 10-12 cm
Selezionatore e rivenditore:
Latteria Sociale di Branzi - Branzi (BG
)

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.ilpastonudo.it

Al momento l’Italia è spaccata letteralmente in due: al nord ci sono già temperature invernali, mentre al centro ancora si viaggia dai 25 gradi in su. Mi sento quindi di consigliare questo piatto (definito principalmente dal formaggio utilizzato) ai miei amici settentrionali; per gli altri magari meglio attendere uno o due mesi, ma provate a prepararlo, perché si porta dietro tutti i sapori antichi della tradizione, che, come tutti sanno, ha i suoi perché
:-)

Preparazione

Per prima cosa tagliate il Bitto a dadini, e preparate e tenete da parte un pentolino con il burro, le foglie di salvia e l’aglio.

Portate a bollore l’acqua in una pentola grande, salatela e versate la farina di mais a pioggia, mescolando continuamente (mettetevi comodi, ascoltate la radio, guardatevi un film: ci vorrà un’oretta di tempo). Se vedete che la polenta tende ad addensarsi troppo, aggiungete un altro po’ di acqua bollente.

Quando la polenta è pronta, abbassate la fiamma al minimo, aggiungete i dadini di formaggio, e mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando quest’ultimo non sarà completamente sciolto.

Mettete sul fuoco il pentolino con il burro, la salvia e l’aglio e lasciatelo sciogliere lentamente.

Aggiustate di sale la polenta e versatela subito su un tagliere di legno, condite con la salsina di burro, aglio e salvia, aggiungete qualche foglia di salvia per decorare e servite i-mme-dia-ta-men-te!

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

15 ottobre 2014

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!