CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

kytts
...e altri selezionati food-blog
Zuppa di Fagiolina del Trasimeno con cavolo nero e Nostrano Alpe Vaia

Piatto unico

Tempo di preparazione: 10'
Tempo di cottura: 50'

Ingredienti ricetta

per due persone:

120 gr di Fagiolina del Trasimeno
2 manciate di cavolo nero
Nostrano Alpe Vaia, a piacere
carota, sedano, cipolla, acciuga e rosmarino (per soffritto)
pane a lievitazione naturale
sale, pepe, olio extravergine d'oliva, aglio

 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

Vantaggi per l'ambiente, per la società e per la salute - Consumare formaggi prodotti da latte di animali allevati al pascolo - oltre a sostenere delle piccole realtà produttive strategiche dal punto di vista ambientale,

leggi tutto

culturale e del presidio del territorio - aiuta a mantenersi in buona salute, godendo del piacere di prodotti superiori anche dal punto di vista organolettico. Perché rinunciarvi?

Il formaggio di questa ricetta

 

Formaggio utilizzato:
Nostrano Alpe Vaia, formaggio d'alpeggio, 2011
Stagionatura: due anni
Diametro: 35 cm
Scalzo: 12 cm
Peso: 8 kg

Selezionatore: Formaggi TreValli
San Colombano - Collio Valtrompia (BS)
www.formaggitrevalli.it
telefono: 030.927292

 

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.qualcosadirosso.com

Un formaggio come questo, secondo me, merita di essere utilizzato tal quale: niente forno, niente calore, niente trasformazione ma solo un abbinamento, il più possibile rispettoso di tanta qualità. Ho pensato e ripensato, mi son venute in mente mille soluzioni ma poi, semplicemente, mi sono guardata intorno e non ho avuto dubbi: ho scelto di affiancarvi un altro prodotto eccezionale, una delle eccellenze della mia regione: la Fagiolina del Trasimeno.

Si tratta di un piccolo fagiolo multicolore, Presidio Slow Food, caratterizzato da una lunga e faticosa lavorazione manuale in ogni fase di un processo produttivo fatto da pochissimi agricoltori in Umbria: una premessa ideale per il gemellaggio con questo formaggio lungamente stagionato, profondamente saporito, intensamente fruttato, nonché prodotto da una e una sola azienda.

Preparazione

Tritare gli ingredienti per il soffritto a cubetti molto piccoli, tranne il rosmarino, che va lasciato intero e possibilmente legato con uno spago. Soffriggere a lungo e a fuoco bassissimo; quando il tutto sarà caramellato, aggiungere la Fagiolina (non necessita ammollo) e portare a cottura, a fuoco lento, per ancora 40 minuti circa.

 

 

Frullare circa ¼ della zuppa e rimettere sul fuoco per ancora un minuto, solo per amalgamare bene. Mentre la zuppa cuoce, lessare al dente il cavolo nero in acqua leggermente salata, quindi ripassarlo brevemente in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio in camicia.

 

Servire la zuppa con olio crudo, pane tostato e abbondante Nostrano Alpe Vaia tagliato a scaglie sottili.

 

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

12 febbraio 2014

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!