CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Sere in cucina
...e altri selezionati food-blog
Tartina con composta di arance e ricotta mùstia gratinata

Dessert

Tempo di preparazione: 50'

Tempo di cottura: 15'-20'

Ingredienti ricetta

per sei persone

Per le basi:
40 gr di burro freddo
mezzo bicchiere scarso di acqua fredda
150 gr di farina fredda
mezzo cucchiaio di miele fluido
un pizzico di sale generoso
 

Per il ripieno:
500 gr di polpa di arance
180 gr di zucchero
il succo di mezzo limone
un pizzico di cannella
40 gr di ricotta mùstia
 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

Migliori per l'organismo - La differenza che meno salta all'occhio, comparando i prodotti caseari derivanti dalle due zootecnie - estensiva o al pascolo ed intensiva o industriale - è quella maggiormente importante,

leggi tutto

se si pensa che al di là del piacere della buona tavola, mangiamo anche o soprattutto per nutrirci. Dal punto di vista dei macrocomponenti - proteine e grassi - i formaggi delle due "famiglie" sono assai simili tra di loro, e le differenze salienti vanno ricercate nelle componenti cosiddette "secondarie", in quanto a "peso", ma decisive per l'apporto nutrizionale offerto: vitamina A ed E, antiossidanti naturali, acido linoleico coniugato (Cla), acido butirrico e Omega3, a cui si affiancano i terpeni, responsabili degli aromi.

Anni e anni di ricerca hanno dimostrato senza ombra di dubbio che dette componenti sono presenti in misura straordinariamente maggiore nei formaggi prodotti dal latte di animali allevati al pascolo.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

Formaggio utilizzato:

Ricotta mùstia semi-stagionata

Stagionatura: due-tre mesi
Diametro: 14-16 cm
Scalzo: 8-10 cm
Peso: 500-6o0 gr ca.

Produttore:
Monzitta e Fiori società semplice agricola
Tula (SS)
www.monzittafioriformaggi.it

telefoni: 333.2707140 - 338.7295824
 

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.qualcosadirosso.com

  L'abbinamento marmellata-formaggio è assai diffuso - ahinoi! - e trova tra i suoi più forti antagonisti il nostro editore, il direttore responsabile, la redazione e – lo si spera vivamente – una buona parte dei lettori di questo portale web.

Come si sa, quando i formaggi derivano da animali condotti al pascolo essi avranno talmente tanto da raccontarci che non servirà alcuna mediazione di sorta (invero chi ha lanciato la moda delle marmellatine lo ha fatto per aggiungere sapore a piatti di pochissima sostanza gustativa, a base di formaggi standardizzati). Saranno più che sufficienti allora, per gustare del vero-buon-formaggio, un buon pane a lievitazione naturale e un altrettanto buon calice di vino, anch’esso preferibilmente naturale.

Discorso diverso lo meritano le ricotte d’autore, quando si parla di pasticceria: nelle tartine che vi proponiamo oggi, con base neutra, ripieno dolce e ricotta dura, è proprio l'equilibrio dolce-salato a rendere intrigante il prodotto finale.

Più che alla colazione il risultato sarà adatto ad un buffet, ad un pic-nic o a qualsiasi altra occasione in cui si propongano dei finger food, ma se vorrete andranno più che bene come dessert, a fine pasto. La ricotta mùstia(*), al momento della gratinatura in forno, sprigionerà un profumo irresistibile.

  Preparazione

Pelare a vivo le arance facendo attenzione a non sprecare il succo che ne uscirà. Pesarne 500 gr, tagliarle a pezzettini e unirle allo zucchero e al succo di limone.

Cuocere a fuoco medio fino a raggiungere una consistenza gelatinosa: basteranno circa 40 minuti. A fine cottura, unire un pizzico di cannella, sempre che sia gradita.

Nel frattempo, mescolare velocemente con le mani gli ingredienti e formare una palla liscia. Lasciar riposare in frigo coperta da un canovaccio pulito.

Dividere l'impasto in sei parti, formare dei dischi e sistemarli nelle formine da crostatina. Potrete a questo punto operare in due modi: pre-cuocere le basi ricoprendole di fagioli secchi o riso, ottenendo un risultato più croccante, oppure riempirle subito col ripieno di arance e cuocerle in forno a 180 per circa 15-20 minuti.

A fine cottura, coprire le tartine di ricotta mùstia tagliata a scaglie e gratinare in forno per 5 minuti. Servire tiepide o a temperatura ambiente.

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

25 febbraio 2015

Vuoi acquistare i formaggi della società agricola Monzitta e Fiori? Fallo su questo stesso sito: clicca qui. Li riceverai comodamente a casa tua!

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!

(*) La Ricotta mustia della società agricola Monzitta e Fiori di Tula è un latticino prodotto con siero derivato dalla lavorazione casearia eseguita con latte di animali al pascolo. L'azienda è dedita alla produzione di pecorini prodotti giornalmente dal solo latte aziendale con animali alimentati quasi esclusivamente ad erba e foraggi del territorio (vengono somministrate talvolta modeste integrazioni a base di cereali schiacciati o sfarinati), rispettando il ciclo produttivo degli animali. La produzione viene sospesa dal novembre al febbraio, in corrispondenza  con il periodo di asciutta che prepara le pecore ai nuovi parti. L'azienda, che aderisce all'ANFoSC (Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo), esegue periodicamente le analisi del profilo degli acidi grassi, a garanzia del valore nutraceutico dei propri prodotti.