CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Pasto nudo
...e altri selezionati food-blog
Crostatine con ricotta mustia e frutta secca

Dessert

Tempo di preparazione: 20'
Tempo di riposo: 6h

Ingredienti ricetta

per due persone (due crostatine o una grande):

200 gr di biscotti alle nocciole (tipo tegoline valdostane)
100 gr di burro
150 gr di yogurt di pecora
100 gr di ricotta mustia semi-stagionata
80 gr di miele di castagno
100 gr di frutta secca (nocciole, mandorle, uva passa)

 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta


Ricotta mustia semi-stagionata

Stagionatura: due-tre mesi
Diametro: 14-16 cm
Scalzo: 8-10 cm
Peso: 500-6o0 gr ca.

Produttore:
Monzitta e Fiori società semplice agricola
Tula (SS)
www.monzittafioriformaggi.it

telefoni: 333.2707140 - 338.7295824


 

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.kittyskitchen.it

Avrei proprio voluto farvi sentire il profumo della ricotta mustia(*), questo particolare tipo di ricotta di pecora - tipica del sassarese - stagionata oltre due mesi: è salata e leggermente affumicata. Si percepiscono spiccati sentori che ricordano il fungo, il fieno, il latte, mentre lieve è l’odore di affumicato, che non copre ma si combina magnificamente con gli altri.

Proprio per questa sua complessità olfattiva, ho cercato l’abbinamento in un dessert con la frutta secca che per qualche verso me la richiamava.

Preparazione

 

Sbriciolare i biscotti utilizzando un frullatore,  fondere il  burro senza farlo surriscaldare e mescolarlo alle briciole di biscotti. 

Ora prendere 2 stampi da 10 cm oppure uno da 20-22 e  pian piano compattare le briciole utilizzando il dorso della mano, fatto il fondo, formare anche i bordi, lasciando un altezza di 2 cm. Lasciare in frigo a riposare per 6 ore. 

Mettere in ammollo l’uva passa nell’acqua o nel rum.

Grattugiare molto finemente la ricotta mustia, unirla allo yogurt di pecora e mescolare bene. Aggiungere un cucchiaio di miele (circa 40 gr) e farlo sciogliere mescolando.

Tostare in forno le nocciole e le mandorle a 190° per 7-8 minuti, scolare l’uvetta e unirla al miele insieme alle frutta secca tostata. Il miele deve ricoprire bene ogni frutto. Togliere la base delle crostatine dal frigo staccarla dallo stampo, farcire con il composto di ricotta, guarnire con la frutta secca e qualche foglia di erba cedrina.

Si consiglia l’abbinamento di questo dessert, per concordanza, con una Malvasia di Bosa, un vino dolce sardo, dove si ritrovano sentori di uva passa e miele.

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

12 novembre 2014

 

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo!

Vuoi acquistare i formaggi della società agricola Monzitta e Fiori? Fallo su questo stesso sito: clicca qui. Li riceverai comodamente a casa tua!

(*) La Ricotta mustia della società agricola Monzitta e Fiori  di Tula è un latticino prodotto con siero derivato dalla lavorazione casearia eseguita con latte di animali al pascolo. L'azienda è dedita alla produzione di pecorini prodotti giornalmente dal solo latte aziendale con animali alimentati quasi esclusivamente ad erba e foraggi del territorio (vengono somministrate talvolta modeste integrazioni a base di cereali schiacciati o sfarinati), rispettando il ciclo produttivo degli animali. La produzione viene sospesa dal novembre al febbraio, in corrispondenza  con il periodo di asciutta che prepara le pecore ai nuovi parti. L'azienda, che aderisce all'ANFoSC (Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo), esegue periodicamente le analisi del profilo degli acidi grassi, a garanzia del valore nutraceutico dei propri prodotti.