CacioRicette
Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute
Qualcosadirosso
...e altri selezionati food-blog
Tartara di barbabietola su letto di formaggio Muffato

Contorno

Tempo di preparazione: 15''

Tempo di sosta in frigorifero: 6h

Ingredienti ricetta

per quattro persone:
una barbabietola medio-grande
una cipolla
un mazzetto di prezzemolo
un peperoncino piccante secco

leggi tutto

un cucchiaino di semi di senape
100 grammi di muffato
olio extravergine d’oliva
sale marino integrale
pepe in grani

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

Formaggio utilizzato:
Muffato di vacca
Peso: 800 gr
Diametro: 18 cm
Scalzo: 8 cm
ProduttoreBio Agriturismo Valle Scannese - Scanno (AQ)

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.ilpastonudo.it

altUna ricetta dedicata ad un formaggio che pur appartenendo alla tipologia degli erborinati (i cosiddetti "blu") ha un sapore marcatamente più dolce e una consistenza  più elastica: la proponiamo in un accoppiamento che contrasta con i suoi toni decisi ma al tempo stesso delicati e lattosi. La barbabietola, con il suo gusto terroso (che però da cruda è molto meno evidente) e con la sua precisa personalità, gli si sposa perfettamente. Vediamo come...

Preparazione

Lavate, asciugate e pelate la barbabietola e tagliatela a dadini.

Affettate e poi tritate la cipolla finemente e mescolatela con la barbabietola, il prezzemolo, un po’ d’olio, sale quanto basta, i semini di senape tostati pochi minuti in padella e tritati grossolanamente e il peperoncino tritato finemente.

Mettete tutto in un recipiente di vetro, chiudete e lasciate riposare in frigorifero per una notte.

altIl giorno dopo prendete un coppapasta da impiatto, mettetelo su un piattino e versateci dentro un po’ di altcomposto schiacciando un pochino per farlo star su. Fate sciogliere a fiamma bassa il muffato a pezzetti in un po’ di acqua bollente, poi frullate bene; dovreste ottenere una magnifica crema piuttosto liscia. Scaldate bene il piatto nel quale servirete la tartara.

altCercando di essere molto veloci, adagiate un mestolino di crema di formaggio sul fondo del piatto caldo, rovesciateci sopra l’altro piattino con la barbabietola, sfilate delicatamente il coppapasta e spolverate con un po’ di pepe.

Servite immediatamente o il formaggio si rassoderà :-)

Se volete una versione più semplice da preparare, sbriciolate il formaggio direttamente sulla barbabietola invece di scioglierlo con l'acqua.

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

3 maggio 2012

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!