CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Qualcosadirosso
...e altri selezionati food-blog
Fagottino al Nostrano Valtrompia su crema di cavoli

Secondi piatti

Tempo di preparazione: 25'
Tempo di cottura: 20'

Ingredienti ricetta

per quattro persone:
quattro fogli di pasta phillo
100 gr di cavolfiore
100 gr di broccolo fiolaro di Creazzo o di cime di rapa
100 gr di Nostrano Valtrompia invernale
un gambo di sedano
una carota piccola
uno scalogno
olio extravergine d'oliva fruttato leggero
sale

 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

 

Formaggio utilizzato:
Nostrano Valtrompia di fondovalle (invernale)

Stagionatura: un mese
Diametro: 30-45 cm
Scalzo: 8-12 cm
Peso: 8-18 kg


Selezionatore: Formaggi TreValli
San Colombano - Collio Valtrompia (BS)
www.formaggitrevalli.it
telefono: 030.927292

 

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.kittyskitchen.it

La stagione dei cavoli è ormai iniziata, un ortaggio che fa così bene alla nostra salute che dovremo consumarlo moltissimo e nelle sue mille varianti. La ricetta di oggi prevede un particolare broccolo tipico del vicentino - il fiolaro di Creazzo, ma se avete difficoltà a trovarlo, potrete sostituirlo con delle cime di rapa.

In questo piatto vegetariano però, il vero protagonista che dona una sferzata di sapore a tutto è il Valtrompia, un formaggio unico nella sua produzione e nel gusto. Di una persistenza tale che anche in piccole quantità fa sempre sentire il suo carattere - e il suo sapore - con tutte le verdure.

Preparazione

Tagliare il sedano, la carota e la cipolla a cubetti non troppo piccoli e scottarli in acqua bollente per non più di cinque minuti, facendo attenzione a scolarli al dente.

 

Mescolare le verdure, condirle con olio e sale e aggiungere il Nostrano Valtrompia grattugiato, mescolando ancora bene.  Avvolgere un cucchiaio di questo composto in un foglio di pasta phillo. Chiudere i fogli di pasta a fagottino e passarli in forno a 170° per 10 minuti.

 

Lessare il cavolfiore e il broccolo fiolaro (o le cime di rapa), aggiungere il sale e l’olio e con un frullatore ad immersione ridurre il tutto a crema.

 

Disporre la crema sul fondo del piatto, adagiarvi il fagottino al centro e… buon appetito!

 

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

27 novembre 2013

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!