CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute (le blogger torneranno a pubblicare dal prossimo autunno)

kytts
...e altri selezionati food-blog
Crema di carote e patate con pecorino semistagionato

Primi piatti

Tempo di preparazione: 10'

Tempo di cottura: 35' circa

Ingredienti ricetta

per quattro persone:

600 gr di carote
600 gr di patate
100 gr di pecorino semistagionato
200 gr di pane raffermo
uno spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
timo fresco
sale marino
pepe nero
 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

Pecorino a latte crudo semistagionato da animali al pascolo con integrazione di semi di lino
Stagionatura: 45-60 giorni
Diametro: 18-20 cm
Scalzo: 5-6 cm
Peso: 1,4-1,6 Kg ca.

Produttore:
Saba Antonio e Saba Angela, s.s.a.
Massa Marittima (GR)
telefono: 0566.918059


 

Archivio ricette


 

 una ricetta della nostra Redazione

   Anche se la primavera ancora non sembra decisa a manifestarsi appieno, gli orti iniziano ad offrire le loro primizie, e noi - complici un viaggio al sud e una puntata in Maremma prima di rientrare alla base - abbiamo deciso di cimentarci in una appetitosissima crema di carote e patate (con le prime carotine, tenerissime!), arricchita con un buon pecorino di origine pastorale e profumata con aglio fresco e timo.

La ricetta è facile facile e si presta a diverse varianti, che possono portare all'esclusione dell'aglio o alla sostituzione del timo con qualche altra aromatica che possa risultare maggiormente gradita. Anche il formaggio ovino lo si può sostituire con qualcos'altro, ma questo in particolare ha dato al nostro piatto il giusto tocco di grasso che, venendo da animali al pascolo (e per giunta con integrazioni di semi di lino) assicura all'organismo un buon apporto di Omega3.

Preparazione

   Mettete a lessare delle carote e delle patate, o meglio cuocetele a vapore. Nel frattempo separate le foglioline dai rametti di timo, triturate finemente dell'aglio dopo averlo privato del germoglio e conservateli in una ciotola.

Grattugiate sottilmente del formaggio e tenete da parte anche questo. Se non disponete di pane raffermo, passatene un poco sulla piastra per asciugarlo e renderlo croccante.

Togliete le verdure dall'acqua di cottura (che andrà conservata!) e con l'ausilio di un mini-pimer o di un frullatore, fatene una crema, incorporando un poco di olio extravergine. Se questa dovesse risultare troppo densa, diluitela aggiungendo un poco di acqua alla volta, sino a raggiungere una consistenza media (versandola con il cucchiaio, dovrà rimanerne solo in piccola parte sulla posata). Regolate di sale e tenete su fiamma molto bassa.

Incorporate il formaggio alla crema ancora calda, mescolando ben bene. Impiattate dapprima per chi non volesse l'aglio, unite poi l'aglio alla crema, mescolate ancora e impiattate per gli altri commensali.

Servite a tavola, badando di non far mancare crostini di pane, timo fresco, olio extravergine d'oliva, aglio e pepe.

8 aprile 2015

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!