CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Qualcosadirosso
...e altri selezionati food-blog
Zuppa di cicerchie con Agrì di Valtorta

Primo piatto

Tempo di preparazione: 20'
Tempo di cottura: 1h

Ingredienti ricetta

per quattro persone

500 gr di cicerchie
3 pomodori cuore di bue maturi
1 cipolla di Tropea
2 spicchi di aglio di Vessalico
1 ciuffo di prezzemolo
1 foglia di alloro
1 fetta spessa di pancetta
80 gr di Agrì di Valtorta
olio extra vergine d'oliva qb
sale qb

 
I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

Migliori per l'organismo - La differenza che meno salta all'occhio, comparando i prodotti caseari derivanti dalle due zootecnie - estensiva o al pascolo ed intensiva o industriale - è quella maggiormente importante,

leggi tutto

se si pensa che al di là del piacere della buona tavola, mangiamo anche o soprattutto per nutrirci. Dal punto di vista dei macrocomponenti - proteine e grassi - i formaggi delle due "famiglie" sono assai simili tra di loro, e le differenze salienti vanno ricercate nelle componenti cosiddette "secondarie", in quanto a "peso", ma decisive per l'apporto nutrizionale offerto: vitamina A ed E, antiossidanti naturali, acido linoleico coniugato (Cla), acido butirrico e Omega3, a cui si affiancano i terpeni, responsabili degli aromi.

Anni e anni di ricerca hanno dimostrato senza ombra di dubbio che dette componenti sono presenti in misura straordinariamente maggiore nei formaggi prodotti dal latte di animali allevati al pascolo.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

Formaggio utilizzato:
Agrì di Valtorta

Peso: 30 gr
Diametro: 3,2 cm
Scalzo: 4 cm
Selezionatore e rivenditore:
Latteria Sociale di Branzi - Branzi (BG)

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.sereincucina.blogspot.it

Dopo una lunga pausa estiva, eccomi di nuovo qui da voi con le CacioRicette e con le cose semplici e sane che tanto amo, come questa zuppa di cicerchie. Ho scoperto questo legume nel mio viaggio nelle Marche nell’estate del 2013, ed è stato un vero "colpo di fulmine".

E così, quando a casa è arrivato l’Agrì di Valtorta, ho pensato ad un abbinamento con questo legume così particolare. L'idea è stata immediata: mi è venuta voglia di una zuppa, piatto che può in qualche modo far pensare all’autunno, ma che a me piace mangiare anche nelle sere estive. È in questa stagione che le verdure dell'orto danno il meglio di sé, e a me pare impossibile rinunciare a minestre e creme.

Così ho approfittato dei pomodori dolcissimi e del delicato ma caratteristico Agrì per regalarmi e regalarvi un piatto di una bontà straordinaria: provare per credere!

Preparazione

La sera prima, mettere in ammollo le cicerchie in un recipiente di acqua tiepida. Il giorno dopo sciacquatele.

Preparate un battuto con la cipolla, il prezzemolo, l’aglio e la pancetta. In una pentola fatelo soffriggere dolcemente. Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete le cicerchie e, dopo averle coperte d’acqua, portatele a ebollizione. Aggiungete il pomodoro tagliato a filetti e regolate di sale.

Dopo circa un’ora di cottura aggiungete l’Agrì tagliato a cubetti (tenete qualche pezzetto da parte) e mescolate bene, in modo che il formaggio si sciolga e si amalgami alla zuppa.

Per la decorazione: sciogliete l’Agrì a bagnomaria e aggiungete un cucchiaio di latte. Decorate la zuppa con il formaggio fuso.
 

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

10 settembre 2014

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!