CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute (le blogger torneranno a pubblicare dal mese di aprile 2014)
Pasto nudo
...e altri selezionati food-blog
Risotto alla zucca con speck e poina

Primi piatti

Tempo di preparazione: 10'

Tempo di cottura: 30' circa

Ingredienti ricetta

per due persone:
150 gr di riso vialone nano
100 gr di speck
60 gr di poina (ricotta) dura
250 gr di zucca, meglio se hokkaido
uno spicchio d'aglio
due cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale, q.b.
una noce di burro
sedano, cipolla, carota, patata per il brodo

 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

Migliori per l'organismo - La differenza che meno salta all'occhio, comparando i prodotti caseari derivanti dalle due zootecnie - estensiva o al pascolo ed intensiva o industriale - è quella maggiormente importante,

leggi tutto

se si pensa che al di là del piacere della buona tavola, mangiamo anche o soprattutto per nutrirci. Dal punto di vista dei macrocomponenti - proteine e grassi - i formaggi delle due "famiglie" sono assai simili tra di loro, e le differenze salienti vanno ricercate nelle componenti cosiddette "secondarie", in quanto a "peso", ma decisive per l'apporto nutrizionale offerto: vitamina A ed E, antiossidanti naturali, acido linoleico coniugato (Cla), acido butirrico e Omega3, a cui si affiancano i terpeni, responsabili degli aromi.

Anni e anni di ricerca hanno dimostrato senza ombra di dubbio che dette componenti sono presenti in misura straordinariamente maggiore nei formaggi prodotti dal latte di animali allevati al pascolo.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il latticino di questa ricetta

Poina (ricotta) dura della Valtrompia
Stagionatura: due mesi
Diametro: 8 cm
Peso: 250 gr.

Fornitore:
Formaggi TreValli
San Colombano - Collio Valtrompia (BS)
www.formaggitrevalli.it
telefono: 030.927292

 

Archivio ricette


 

 una ricetta di Stefano Mariotti

Questo piatto è in qualche modo figlio di un mio recentissimo viaggio di lavoro ma anche - e soprattutto - di piacere.

Passare tre belle giornate al Käse Festival senza fare un po' di scorte sarebbe stata una vera sciocchezza, e una volta a casa, sbirciati gli acquisti fatti per l'occasione, l'idea di cosa cucinare non si è fatta attendere a lungo: la zucca e il riso erano lì ad aspettarmi; lo speck della Valle Aurina (da suini allevati a crusca, siero di latte e scarti di verdure), la poina (ricotta, proveniente dalle Tre Valli del mitico Silvio Zanini) e l'aglio affumicato (del tedesco Detlef Werner: da provare!) avrebbero completato gli ingredienti necessari per un buon risotto.

 

Che dire quindi? Che la dolcezza della zucca, l'affumicatura del maiale, la cremosità di poina e burro saranno i protagonisti della pienezza e del raro equilibrio di questo piatto.

P.S.: per chi ancora si stia chiedendo che fine abbiano fatto le nostre blogger, nessun timore! Torneranno a proporvi le loro magnifiche interpretazioni casearie nel mese di aprile.

Preparazione

In un pentolino preparate un semplice brodo vegetale con sedano, cipolla, carota e una patata, moderatamente salato.

Tagliare una fetta di speck alta circa mezzo centimetro e ricavarne dei cubetti. Metterli in una casseruola dal fondo spesso, assieme ad uno spicchio d'aglio svestito e su fiamma dolce lasciare che il grasso si sciolga. Di tanto in tanto girare con il mestolo e togliere l'aglio prima di tostarvi il riso (chi voglia potrà sostituire il grasso sciolto con dell'olio extravergine d'oliva dopo aver scolato e asciugato la casseruola con della carta da cucina).

 

Una volta tostato il riso, porre nella casseruola la zucca, anch'essa tagliata a dadini, e girare di tanto in tanto. Aggiungere un mestolo di brodo vegetale (vicino al punto di ebollizione) via via che il riso lo richiederà, infine il burro per la mantecatura (dovrà stare al fuoco giusto il tempo necessario al suo scioglimento) e la ricotta grattugiata. Qualche ultimo giro con il mestolo per amalgamare, servire in un piatto di portata ben caldo e presentare subito in tavola.

12 marzo 2014

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!