CacioRicette
Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

kytts
...e altri selezionati food-blog
Biscotti salati al muffato di Valle Scannese

Antipasto

Tempo di preparazione: 10'

Tempo di cottura: 15'

Ingredienti ricetta

per  una trentina di biscotti
130  gr di formaggio Muffato
65 gr di burro
200 gr di farina

leggi tutto

50 ml d'acqua fredda, se necessario
1-2 rametti di rosmarino, a seconda del gusto

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

Vantaggi per l'ambiente, per la società e per la salute - Consumare formaggi prodotti da latte di animali allevati al pascolo - oltre a sostenere delle piccole realtà produttive strategiche dal punto di vista ambientale,

leggi tutto

culturale e del presidio del territorio - aiuta a mantenersi in buona salute, godendo del piacere di prodotti superiori anche dal punto di vista organolettico. Perché rinunciarvi?

Il formaggio di questa ricetta

Formaggio utilizzato:
Muffato di vacca
Peso: 800 gr
Diametro: 18 cm
Scalzo: 8 cm
Produttore: Bio Agriturismo Valle Scannese - Scanno (AQ)

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.lasignoralaura.com

Un’idea sfiziosa per un antipasto in piedi accompagnato da un bicchiere di bollicine oppure come accompagnamento a una zuppa fumante.

Preparazione
Con un robot da cucina o delle fruste elettriche amalgamare il burro morbido e il muffato tagliato a tocchetti fino ad ottenere una crema.

Unire a questo punto la farina e, se necessario, un goccio d'acqua al fine d'ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Sminuzzare il rosmarino e aggiungerlo all'impasto.

Con una formina ritagliare i biscotti e cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti. Servire freddi.

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

8 febbraio 2012

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!