CacioRicette Rubrica in collaborazione con...
In collaborazione con cinque tra le più interessanti food-blogger italiane, una rubrica settimanale per sostenere i formaggi di animali al pascolo: più buoni al palato e per la salute

Qualcosadirosso
...e altri selezionati food-blog
Crocchette di zucca e patate con Nostrano Valtrompia

Antipasto

Tempo di preparazione: 1h
Tempo di cottura: 40'

Ingredienti ricetta

 

per quattro-sei persone:

500 gr di zucca hokkaido
500 gr di patate
100 gr di Nostrano Valtrompia
un uovo
50 gr di pane di pasta madre secco
erba cipollina 
olio extravergine d'oliva
sale marino integrale

 

I formaggi del pascolo

Sulla superiorità dei formaggi prodotti da latte di animali al pascolo

I benefici nutrizionali - In sintesi, i prodotti derivati da animali "al pascolo" (allevati secondo la pratica della zootecnia estensiva) offrono molti benefici a chi se ne nutra:
Vitamine A ed E - Importanti,

leggi tutto

oltre che per le specifiche azioni vitaminiche, anche per le proprietà antiossidanti

Cla - L'acido linoleico coniugato ha effetti fisiologici importantissimi: è anticancerogeno, antiossidante, antinfiammatorio, e influisce positivamente sul rapporto tra massa magra e massa grassa dell'individuo
Acido butirrico - È un grasso polinsaturo con la proprietà di agire da antidiabetico e di contrastare l'insorgenza dei tumori del colon
Omega 3 - Sono acidi grassi polinsaturi essenziali, così detti perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Hanno effetto antitrombotico, sono importanti nel controllo della pressione arteriosa e del livello plasmatico dei lipidi e, infine, garantiscono una buona elasticità alle pareti arteriose, una protezione del cuore e del sistema circolatorio in generale
Antiossidanti - Sono sostanze in fondamentali per contrastare la formazione di radicali liberi e le reazioni di ossidazione.

Copyright Comunica di Stefano Mariotti® http://www.qualeformaggio.it/
Divieto di riproduzione totale o parziale senza consenso scritto

Il formaggio di questa ricetta

 

Formaggio utilizzato:

Nostrano Valtrompia di fondovalle (invernale)
Stagionatura: un mese
Diametro: 30-45 cm
Scalzo: 8-12 cm
Peso: 8-18 kg

 

Selezionatore: Formaggi TreValli
San Colombano - Collio Valtrompia (BS)
www.formaggitrevalli.it
telefono: 030.927292

 

Archivio ricette


 

 una ricetta di www.ilpastonudo.it

Datemi delle crocchette e vi solleverò il mondo... le adoro. Oltretutto queste sono veloci e poco faticose da cuocere, potete prepararle in anticipo e metterle in forno all'ultimo momento, e di sicuro successo, dal sapore delicato e intenso allo stesso tempo. Il tocco speciale è la texture delle molliche di pane, molto diversa da quella del pangrattato che si usa solitamente. 

Preparazione

 

Per prima cosa tagliate il pane a pezzi piccoli e frullatelo in un tritatutto fino a ottenere delle molliche grossolane come quelle che vedete in foto. Spargetele in un piatto piano, coprite a campana con un altro piatto e mettete da parte.

 

Pelate la zucca e le patate e tagliatele a cubetti, poi cuocete i suddetti cubetti a vapore per 20 minuti circa, devono essere appena morbidi. Metteteli poi in una terrina, aggiungete il Nostrano Valtrompia grattugiato, l'uovo e l'erba cipollina e aggiustate di sale.

 

Preriscaldate il forno a 200°C in modalità ventilata (le crocchette sono praticamente già cotte, devono solamente diventare croccanti e... bollenti).

 

Mescolate tutto fino a ottenere un impasto omogeneo. Formate delle quenelle di impasto con due cucchiaini e fatele rotolare con delicatezza nel piatto delle molliche di pane, in questo modo si formeranno delle palline che dovrete schiacciare un pochino ai poli e sistemare in una teglia bassa che avrete rivestito con la carta forno.

 

Cuocete per 20 minuti, ribaltando le crocchette a metà cottura. Servitele bollentissime con un filo d'olio sopra per esaltare il sapore.

 

Vuoi leggere l'introduzione a questa ricetta sul sito dell'autrice? Allora clicca qui!

 

18 dicembre 2013

 

Scopri tutto sulla superiorità dei formaggi da animali al pascolo: clicca qui!